In rampa di lancio Spumantitalia, manifestazione dedicata alle bollicine italiane in programma dall’11 al 13 giugno prossimi nella suggestiva cittadina di Garda, affacciata sulle sponde dell’omonimo lago.

La scelta è ricaduta su Garda poiché rappresenta uno dei fulcri del turismo italiano con grande capacità attrattiva. Basti pensare che dal 1987 al 2019 si è passati da 5 milioni a 25 milioni di turisti, di cui l’85% straniero (Germania, Inghilterra e Nord Europa in prevalenza).

Ricco il programma della tre giorni. Più di dieci le masterclass suddivise in tre giornate: un viaggio di approfondimento per scoprire e approfondire la produzione spumantistica italiana.

Cuore della manifestazione sarà lo storico Palazzo Piccini Carlotti dove, oltre le masterclass, si svolgeranno incontri, degustazioni, talk show e approfondimenti che coinvolgeranno i principali attori del mondo spumantistico italiano.

Un intenso calendario che inizierà con l’anticipo a venerdì 10 giugno della masterclass dal titolo Qualità visive e sensoriali della bolla nei vini spumanti: esperienze tecnico applicative su Metodo Classico e Metodo Martinotti, condotta da Marzio Pol (enologo consulente) e da Daniele Pizzinato (R&D Responsabile tecnico SOEC Station Oenotechnique de Champagne). A seguito I Cofermentati: divagazioni sul tema, dalla birra al Sakè, condotta da Davide Comoni.

Gli eventi, aperti alla stampa, agli operatori ed al pubblico pagante saranno a numero chiuso e vi si potrà accedere previa prenotazione online.

Il festival, organizzato da Bubble’s Italia, ha ricevuto il patrocinio del Comune di Garda, Associazione Albergatori del Lago di Garda e Assoenologi e vede già l’iscrizione di molti Consorzi Vitivinicoli come quelli di Oltrepò Pavese Docg, Moscato dAsti Docg e Brachetto d’Acqui Docg ai quali nei prossimi giorni si aggiungeranno altri nomi.

La kermesse aprirà le porte anche ai winelovers con l’obiettivo di promuovere la cultura del vino e la conoscenza di uno dei prodotti icona dello stile italiano.

Il programma dell’evento è consultabile al sito www.spumantitalia.it.

Il link per l’accredito stampa: www.spumantitalia.it/area-stampa

© Riproduzione riservata