Regina Ribelle è l’Anteprima della Vernaccia di San Gimignano DOCG che quest’anno si è svolta dal 15 al 17 maggio con la presentazione dei vini alla stampa di settore nazionale e internazionale.

San Gimignano è un luogo bellissimo fuori dal tempo, le sue imponenti torri svettano su un nugolo di case dall’affascinante struttura, attorno la natura fa da perfetta cornice, boschi e i vigneti dai quali nasce la Vernaccia, vino poliedrico definito a ragion veduta “Regina Ribelle”.
Il contesto è bellissimo e si producono vini che ormai da alcuni anni puntano decisamente alla gran qualità insieme ad preciso stile identitario.
Mi piace davvero la scelta del Consorzio di Tutela, guidato da Irina Guicciardini Strozzi, di sganciarsi dalle Anteprime di Toscana di febbraio e di proporre l’Anteprima della Vernaccia a maggio in un evento unico totalmente dedicato alla Denominazione, i vini si sono presentati all’assaggio decisamente più pronti e l’attenzione della stampa è stata dedicata unicamente alla Regina Bianca.

Il territorio di produzione della Vernaccia ricade all’interno del Comune di San Gimignano, collocato nella parte nord-ovest della provincia di Siena, è interamente collinare tra i 100 ed i 500 m s.l.m., i suoli sono di origine pliocenica, risalenti a 6,8- 1,8 milioni di anni fa, sono costituiti da sabbie gialle (tufo) ed argille gialle stratificate su argille più compatte e presenti in profondità.
Inoltre, i terreni sono fortemente caratterizzati dalla presenza di sabbia, quasi privi di scheletro favorendo la penetrazione in profondità delle radici delle piante.

La superficie del territorio destinata a vigneto è di 1.900 ettari dei quali 750 destinati alla produzione di Vernaccia di San Gimignano e 450 destinati alla produzione di San Gimignano. La restante superficie viticola è dedicata alla produzione di Chianti, Chianti Colli Senesi e a IGT Toscana.

Il territorio della Vernaccia di San Gimignano è stato diviso in quattro macroaree:
1- Area da Castel San Gimignano a Santa Lucia
2- Area Pancole – Poggio del Comune – La Torre
3- Area San Benedetto – Sant’Andrea fino a Steccaia
4- Area da Casale a Cusona

L’anteprima, con l’assaggio degli 88 campioni si è svolta, anche quest’anno, al Museo De Grada nel cuore della cittadina. Le Vernacce 2023 si sono mostrate più equilibrate, intrigantii e di bella fresca espressione pur rispettando le caratteristiche del vitigno.
Le riserve hanno toccato punti qualitativi importanti, a dimostrazione che la Vernaccia evolve in modo positivo.

Ecco la selezione dei migliori vini assaggi, selezionati tra quelli  che hanno ottenuto superato i 90/100 annata 2023 e Riserva 2022:

Annata 2023

Abbazia Monteoliveto Gentilesca
Bell’olfatto di gelsomino, pera, agrumi, anice, bocca piena con giusta spina acidica che si allunga fruttata. 91

Cappellasantandrea Clara Stella
Naso di buona espressione calorica tra mimosa, mela, pompelmo, spezie piccanti, il sorso è teso, pieno e lungo. 91

Casa Lucii
Dal bicchiere effonde anice, pera, cedro e fiori di senape, palato di pienezza con chiusura piacevolmente agrumata. 92

Cesani
Mostra fresco naso con bel floreale di tiglio, mela gialla, agrumi, pepe bianco, intrigante la bocca intensae lunga. 93

Fattoria di Fugnano da Fugnano
Olfatto su toni di mela, pera Williams, erbe aromatiche, ha sorso fresco e di struttura con finale piacevolmente balsamico e sapido. 93

Fattoria Poggio Alloro Il Nicchiaio
Delizioso naso di gelsomino, tiglio, poi fruttato di pera, melone bianco e agrumi, assaggio caldo e lungo. 91

Fornacelle
Effonde piacevoli fresche sensazioni di lavanda, frutta a polpa bianca, erbe aromatiche, ha bocca piena, fruttata, pepata e lunga. 92

Guicciardini Strozzi Villa Cusona
Naso elegante ed espressivo di fiori d’acacia, pera e melone bianco, pompelmo rosa, in bocca entra di pienezza e si snoda lungo di vegetale e frutto sapido 92

Il Colombaio di Santa Chiara Selvabianca
Dalla trama larga di bella florealità, freschezza di pera e pompelmo rosa, erbette di campo, sorso avvolgente, ricco e saporito. 93

La sala tasting della Regina Ribelle 2024 a San Gimignano

Il Palagione Hydra
Naso pieno tra freschezza floreale, fruttata, speziata ed erbacea, bocca piacevole che si allunga riproponendo le note olfattive. 92

La Lastra
Bella ricchezza d’intensità di fiori gialli, mela, pesca gialla, chiare percezioni agrumate, sorso materico, tonico e saporito. 92

Macinatico Le Badiole
Naso su toni floreali di acacia e robinia, frutti gialli, pepe bianco e mandorla, bocca piccante e precisa, dal bel lungo finale sapido. 93

Mormoraia Suavis
Olfatto poliedrico e complesso, succoso fresco di pera, cedro e mandorla, spezie dolci ed di erbe aromatiche, stessa riproposizione in bocca pieno e lungo 93

Palagetto
Si dispone su toni di pesca gialla, pompelmo rosa, elementi citrici, balsamici e agrumati, sorso teso e pieno. 93

Podere Le Volute
Olfatto semplice su toni floreale e fruttati freschi, bocca che gioca d’equilibrio e di bella espressione acido-sapida 91

Poderi  Arcangelo Primo Angelo
Susina bianca e mela renetta, espressione agrumata, beva di spessore, finale di bella lunghezza. 91

Tenuta Le Calcinaie
Armonia ed eleganza olfattiva, al sorso ottimo mix tra freschezza, grip acido e pienezza gustativa con precisi ritorni olfattivi in lunghezza. 93

Vagnoni
Dal bicchiere intense note di tiglio, pera,  cedro,  lime, agrumi, sorso dinaico e giustamente sapido. 91

Teruzzi Isola Bianca
Rinfrescante olfatto, di fiori e frutta a polpa gialla, deliziose erbette di campo, spezie dolci e piccanti, bocca fresca e particolarmente piena 93

Riserva 2022

Collemucioli
Naso intenso di fiori gialli, pera, cedro, mango, agrumi, bocca circolare tra calore, freschezza e persistenza di frutto espezie 92

Fattoria Poggio Alloro le Mandorle
Naso e bocca ricchi di frutto dolce e spezie orientali, si propone dinamico e pieno in lunghezza. 92

Guidi Aurea
Fiori di campo, frutti a polpa bianca e gialla, note speziate ed amandorlate, sorso di gran bella freschezza pieno e lungo 92

Il Palagione Ori
Inebria di fiori e frutta sciroppata, zafferano e sensazioni balsamiche, bocca di gran spessore, gioca in equilibrio tra calore e sapidità. 93

Tenuta Le Calcinaie Vigna ai  Sassi
Succoso di pera sciroppata, fresco di cedro e mandorla, dolce dei fiori d’acacia e di spezie e balsamico di erbe aromatiche. Bello l’equilibrio gustativo lungo. 93

© Riproduzione riservata