Degustazioni al chiaro di luna, performance musicali, pillole teatrali e tutta la magia del giardino trasteverino aperto eccezionalmente di sera.

Tutti i cinque sensi saranno coinvolti nella tre giorni in programma dal 14 al 16 giugno al Museo Orto Botanico di Roma. Per il quinto anno consecutivo, infatti, Sens Eventi e I Migliori Vini Italiani si preparano a riaprire le porte, eccezionalmente nell’orario serale, dell’incantevole giardino trasteverino per una kermesse, divenuta ormai iconica, interamente dedicata ai vini prodotti da monovitigno appartenenti alle specie autoctone del nostro Paese .Roma Hortus Vini 2024 si preannuncia, ancora una volta, un grande contenitore all’interno del quale i profumi delle rarità botaniche presenti alle pendici del Gianicolo incontreranno gli aromi e i sapori sprigionati dai calici nel corso delle degustazioni, cullati dalle note suadenti del jazz e da briose incursioni teatrali. Ma non solo…

LEGGI ANCHE: I produttori dell’Alta Langa protagonisti a Roma con il loro metodo classico

Nel corso delle serate si avrà la possibilità di toccare con mano la magia della natura e ammirare con i propri occhi i grappoli che, ancora acerbi, fanno capolino lungo i filari del Vigneto Italia, emozionante cornice delle degustazioni guidate al chiaro di luna, unicum di biodiversità che comprende in pochi ettari di terra ben 155 cultivar di vitigni autoctoni provenienti da tutte le regioni d’Italia, coltivati con tecniche di agronomia biodinamica e a basso impatto ecologico.

Roma Hortus Vini 2024 sarà dunque viaggio lungo tre giorni che porterà, attraverso i cinque sensi, alla scoperta dei migliori vini italiani prodotti in purezza. Un’esperienza unica e inclusiva perché adatta a tutti, dagli esperti che avranno modo di conoscere personalmente i produttori presenti ai banchi d’assaggio, ai semplici appassionati che potranno ampliare i propri orizzonti accostandosi a realtà prestigiose provenienti da ogni regione.

Dal nord al sud, infatti, arriveranno le aziende partecipanti con l’intento di portare nel cuore di Roma la migliore produzione da monovitigno dello Stivale. Non mancheranno le degustazioni, libere e guidate e, come ogni anno, sarà il Vigneto Italia a ospitare il momento più atteso di ogni giornata di Roma Hortus Vini: la “dégustation sur l’herbe” condotta da Luca Maroni. Circondati dai filari del vigneto elegantemente illuminati per rendere ancora più magica e suggestiva l’atmosfera, i presenti potranno lasciarsi trasportare sulle note aromatiche e fruttate dei vini degustati, egregiamente narrati dal noto analista sensoriale, autore della guida I Migliori Vini Italiani, per scoprire attraverso aneddoti, storie e analisi olfattive e gustative semplici e coinvolgenti, tutte le caratteristiche.

Per maggior info: Roma Hortus Vini

© Riproduzione riservata