Margarita Challenge della distilleria Cointreau

Dopo il successo dell’edizione 2023 che ha celebrato il 75° anniversario del Margarita, Cointreau annuncia la quarta edizione della Margarita Challenge, la sfida che coinvolge i più creativi bartender d’Italia.

La competizione vuole omaggiare e premiare l’originalità e la maestria nella preparazione di uno dei cocktail più amati al mondo: il Margarita. La distilleria Cointreau , fondata dai due fratelli Adolphe e Edouard-Jean Cointreau, apre le sue porte nel 1849 ad Angers, in Francia. Dopo lunghi anni di sperimentazione alla ricerca del liquore all’arancia perfetto, nel 1885 Edouard Cointreau crea la ricetta originale Cointreau l’Unique, ispirato dal successo del Curaçao all’inizio del XIX secolo. Dall’Aprile 2018 Cointreau è distribuito in esclusiva sul territorio italiano dal Gruppo Molinari.

La sfida di quest’anno introduce un tema nuovo ma altrettanto caro alla famiglia Cointreau: la tipicità degli ingredienti. Ogni partecipante, oltre a rispettare le componenti obbligatorie del drink (almeno 25ml di Cointreau e sale), dovrà aggiungere gli ingredienti caratteristici della città italiana a cui si è ispirato per rivisitare il Margarita: una celebrazione delle proprie radici oltre che di questo storico cocktail, per un mix di tradizione e creatività. Inoltre, l’estetica del drink dovrà rispecchiare gli elementi emblematici della città a cui questo fa riferimento.

LEGGI ANCHE: Torna il Mix Contest Italy Tour con in sfida i migliori bartender italiani

Finalisti della Margarita Challenge International 2023

Per partecipare alla sfida i bartender dovranno inviare la propria candidatura QUI sul sito della Margarita Challenge e registrare così la propria rivisitazione del Cointreau Margarita.
Le ricette presentate verranno in seguito vagliate da un’esperta giuria del settore, che selezionerà le proposte più meritevoli valutando gli ingredienti, le competenze tecniche, l’esposizione del preparato e la qualità fotografica. Il vincitore avrà la possibilità di volare ad Angers, in Francia, per visitare la storica distilleria della Maison Cointreau, partecipare a un’esclusiva masterclass e affinare così le proprie tecniche da bartender.

Inoltre, potrà essere selezionato dalla giuria global e rientrare tra i 10 super finalisti che si sfideranno nella challenge internazionale ad Angers: un’occasione imperdibile per i bartender italiani, che potranno così avere l’onore di rappresentare il Belpaese in una competizione prestigiosa, celebrando uno dei cocktail più apprezzati al mondo.

© Riproduzione riservata