Cantine d’Italia, la guida che valorizza la grande accoglienza italiana in cantina e punto di riferimento per molti enoappassionati e curiosi, pubblica in anteprima l’elenco delle 251 cantine che hanno ottenuto il riconoscimento de “L’Impronta Go Wine”.

Cantine d’Italia è una guida che valorizza la grande accoglienza italiana in cantina e rappresenta un riferimento per i molti enoappassionati e curiosi che non amano solo degustare buoni vini, ma sono interessati a conoscere i luoghi che hanno fatto la storia del vino. Infatti, scopo della Guida è quello di condurre il lettore a conoscere meglio cosa si cela dietro un calice di vino: storie di uomini e donne del vino, storie di famiglie italiane innamorate della loro terra, investimenti lungimiranti da parte di uomini che hanno deciso di dedicare parte della loro vita a favore di un’idea di vino.

Quest’anno la nuova edizione di Cantine d’Italia 2023 si presenterà con una copertina flessibile rinnovata, 830 cantine complessivamente selezionate, 251 Impronte d’eccellenza per l’Enoturismo, oltre 4.550 vini segnalati, circa 1.600 indirizzi utili per mangiare e dormire. Il volume, che privilegia il tema della narrazione, si aprirà con dieci interviste a uomini e donne del vino, esponenti di cantine selezionate in Guida.

LEGGI ANCHE: Una nota azienda siciliana tra le 50 migliori destinazioni di enoturismo nel mondo

Enoturismo

Oggi verrà presentata a Milano presso le sale dell’Hotel Melià, un evento a cui farà seguito la premiazione delle 251 cantine che hanno ottenuto il riconoscimento de L’Impronta d’eccellenza per l’enoturismo, riconoscimento di questa Guida che premia cantine che raggiungono una soglia di punteggio nel combinato disposto di tre fattori principali alla base della valutazione e 8 Premi speciali:

Sito: il luogo ove si trova la cantina, guardando anche alla cantina medesima dal punto di vista architettonico; ma anche sito da intendersi come il patrimonio complessivo di vigneti di cui dispone la cantina.

Accoglienza: la vocazione della cantina ad “aprirsi” all’esterno al pubblico con una parallela attività, sia in ambito recettivo: agriturismo, B&B o ristorazione, sia svolgendo iniziative culturali che si rivolgono al mondo esterno.

Vino: il profilo produttivo dell’azienda valutato nel tempo, al di là dell’esito di una singola vendemmia; tenendo conto del carattere della produzione, della eccellenza di alcune etichette, della particolare cura verso specifiche tipologie di vini.

Sono 251 le cantine che hanno contenuto il riconoscimento per l’edizione 2023 tra queste, segnaliamo le undici cantine siciliane premiate: Abbazia di Santa Anastasia, Alessandro di Camporeale, Baglio di Pianetto, Barone di Villagrande, Barone Scammacca del Murgo, Benanti, Donnafugata, Firriato, Florio, Gulfi, Planeta.

Inoltre, sono 16 le cantine che in questa edizione raggiungono il vertice delle “Tre Impronte Go Wine” comprese due note cantine siciliane: Badia a Coltibuono (Toscana), Bellavista (Lombardia), Ca’ del Bosco (Lombardia), Capezzana (Toscana), Castello Vicchiomaggio (Toscana), Ceretto (Piemonte); Donnafugata (Sicilia), Feudi di San Gregorio (Campania), Ferrari (Trentino), Florio (Sicilia), Fontanafredda (Piemonte), Lungarotti (Umbria), Malvirà (Piemonte), Masciarelli (Abruzzo), Planeta (Sicilia), San Felice (Toscana).

Programma

Ore 17.00: presentazione della Guida e assegnazione dei Premi Speciali

Intervengono: Massimo Corrado, Presidente Go Wine; i giornalisti Armando Castagno, Andrea Grignaffini e Luca Ferrua; modera Antonio Paolini, giornalista.

Ore 18.30-22.00: apertura del banco d’assaggio al pubblico di enoappassionati e ospiti dell’evento. Dalle ore 18.30, la degustazione straordinaria dei vini Top, delle cantine premiate con il riconoscimento de L’Impronta.

Costo della degustazione ai banchi d’assaggio è di € 25,00.    

Riduzioni: € 18,00 Soci Go Wine; € 22,00 associazioni di settore.

L’ingresso sarà gratuito per coloro che decideranno di associarsi a Go Wine direttamente al banco accredito della serata (l’iscrizione a Go Wine sarà ritenuta valevole sino a tutto il 31 dicembre 2023).

Per info e prenotazioni scrivere a stampa.eventi@gowinet.it

© Riproduzione riservata