Entra nel vivo la nuova edizione del Master SUMAV di ONAV Nazionale, un approfondimento adeguato per formare i nuovi professionisti del vino con solide competenze in tutti i campi del panorama enologico, e soprattutto in grado di apprezzare in modo consapevole, attivo e profondo questo straordinario frutto della nostra cultura.

Questo è lo scopo della Scuola Universitaria Maestri Assaggiatori di Vino di ONAV Nazionale (SUMAV) ospitato da Uni-Astiss Polo Universitario Asti Studi Superiori “Rita Levi Montalcini”, al via lo scorso 21 ottobre con la sua terza edizione.

Nata dalla collaborazione tra ONAV e il Dipartimento di Scienze Agrarie Forestali e Alimentari dell’Università degli Studi di Torino, la scuola è stata una grande novità in Italia. Sotto la guida di personalità di spicco del mondo dell’enologia, nel corso delle 60 ore di lezioni teorico-pratiche i 121 partecipanti – esperti assaggiatori, tecnici del settore enologico, enologi e sommelier – acquisiscono conoscenze di analisi organolettica, competenze enologiche, agronomiche e chimiche di livello universitario, diventando dei veri e propri comunicatori tecnico-scientifici.

Le lezioni, alcune tenute da membri del Consiglio Scientifico di ONAV (il Presidente prof. Vincenzo Gerbi, la dott.ssa Anna Schneider e l’enologa di fama internazionale Graziana Grassini) in queste prime settimane hanno trattato temi quali il patrimonio viticolo e l’importanza della biodiversità. Nei prossimi incontri e fino alle fine dell’anno si parlerà invece di viticultura sostenibile, di innovazioni tecnologiche e delle loro conseguenze sulla percezione sensoriale, fino ad arrivare ad approfondire l’arte dell’abbinamento cibo-vino nella sommellerie.

LEGGI ANCHE: Concorso Migliore Enotecario d’Italia, aperte le iscrizioni

Una volta superato l’esame finale, ai partecipanti già in possesso del diploma di Esperto Assaggiatore ONAV verrà assegnato il diploma di Maestro Assaggiatore di Vino; tutti gli altri corsisti riceveranno un attestato di frequenza emesso dall’Università di Torino.  

«Anche in questa edizione della SUMAV l’ambizione è di fornire agli esperti assaggiatori aggiornamenti e approfondimenti utili ad aumentare la loro professionalità  afferma il prof. Vincenzo Gerbi, presidente del Consiglio Scientifico di ONAV. – Altrettanto importante è stimolare la loro curiosità e il loro senso critico, in modo acquisire sempre maggiore capacità di descrizione e valutazione dei vini.»

Per il programma completo delle lezioni: https://onav.it/corsi/offerta/corso-per-maestro-assaggiatore-di-vino–3-livello

© Riproduzione riservata