Mercoledì 17 aprile al Fuorisalone di Milano l’azienda udinese Spaghetti Wall ospita un talk tutto al femminile e presenta il progetto creativo a sostegno del Progetto MADE51 dell’Agenzia ONU per i Rifugiati (UNHCR).

In degustazione i vini di Annalisa Zorzettig, icona dell’enologia friulana Milano, aprile 2024_Alla Milano Design Week si parla friulano con l’appuntamento What Women Want(in design and more).I vini di Annalisa Zorzettig saranno infatti in degustazione durante il talk tutto al femminile organizzato dell’azienda Spaghetti wall, marchio udinese di design Made in Italy guidato da Federica Borgo bello è diventato un riferimento internazionale per le carte da parati.L’appuntamento è per mercoledì 17 aprile alle 18.30 allo show room Le Stanze in via Cino del Duca 2, dove alcuni ospiti speciali saranno chiamati a parlare di design,imprenditoria femminile e creatività: Claudia Saracco, design expert, Deanna Comellini, creativa e designer, Patrizia Piccinini, autrice e giornalista, e Delfina Cortese, giovane architetto italiano con uno studio atelier a Dubai.Con l’occasione sarà poi presentato il progetto Making Knots,un progetto pensato da Gianpaolo Venier di OTTO Studio e con un contributo art work di Giorgio Biscaro, a sostegno di UNHCR e della sua iniziativa MADE 51, il cui obiettivo è di valorizzare le competenze e il patrimonio culturale degli artigiani rifugiati (di cui l’85% sono donne),creando opportunità di autonomia economica e portando l’artigianato e le storie dei rifugiati nel mondo.

Annalisa Zorzettig commenta “Con SpaghettiWall condividiamo le profonde radicifriulane e una visione “al femminile”, ma anche gli stessi valori e un senso diresponsabilità sociale. È un onore come azienda poter accompagnare con i nostri vinila presentazione di un progetto di solidarietà e di speranza come What Women Want.”In degustazione ci saranno l’elegante Friulano della linea Myò, la delicata bollicina Optimum Ribolla Gialla e il Cabernet Sauvignon DOC Friuli, morbido e speziato.

L’installazione offrirà anche l‘occasione per raccogliere fondi a sostegno del progetto MADE 51,attraverso donazione libera con un QR code diretto e dedicato, esposto in location e a disposizione di chi volesse contribuire e anche attraverso l’asta di alcuni pezzi unici personalizzati. Sarà anche possibile sostenere la causa semplicemente diffondendo un messaggio di solidarietà attraverso i social media, utilizzando l’hashtag #MDW4Refugees.

© Riproduzione riservata