James Suckling

L’Istituto Grandi Marchi al ristorante stellato L’Alchimia di Milano ha insignito James Suckling con il celebre titolo di miglior comunicatore del vino italiano, consegnato direttamente dal presidente Piero Mastroberardino.

James Suckling classe 1958, wine critic americano da quarant’anni, nel 2023 ha assaggiato 35mila campioni di vino da tutto il mondo insieme al suo team internazionale di otto degustatori. Ex redattore senior e capo dell’ufficio europeo di Wine Spectator, nonché editore europeo di Cigar Aficionado, Suckling è considerato a livello internazionale come uno dei critici di vino più influenti al mondo e uno dei critici più esperti di sigari vintage. Forbes di recente ha definito lo scrittore, originario di Los Angeles, “uno dei più influenti critici enologici al mondo“.

Sul finire del 2010 Suckling lanciò il sito web JamesSuckling.com, spinto dall’esigenza di offrire al pubblico un approccio più moderno al mondo del vino. Il sito offre agli abbonati contenuti video ad alta definizione girati da James Orr in cui Suckling illustra e giudica i migliori vini del mondo. In queste degustazioni multimediali offre agli spettatori una visione autentica e immediata dei vini che andrà a degustare. Al termine di ogni anno, sempre all’interno del sito, viene anche stilata la classifica con i 100 migliori vini.

LEGGI ANCHE: Ad Attilio Scienza il Premio Khail 2023 di Civiltà del bere

Un professionista dunque che ha contribuito in modo rilevante nel settore della viticoltura italiana e internazionale. Il suo lavoro oltre ad essere disponibile sul nuovo sito web www.jamessuckling.com è presente anche sull’Asia Tatler di Hong Kong nella sezione dedicata all’enologia.

Nella sua carriera di critico enologico stima di aver assaggiato all’incirca 150.000 vini, di cui una buona percentuale italiani; un incessante lavoro di critica e di divulgazione che gli ha permesso di ottenere dall’Istituto Grandi Marchi, l’associazione di 18 produttori che promuove il vino italiano di qualità all’estero, il titolo di miglior comunicatore del vino italiano.

© Riproduzione riservata