Monferrato

Nasce Monferrato Identity un progetto che diventa un impegno unitario verso la valorizzazione del vino, del suo territorio e delle sue numerose eccellenze.

Tra le province di Alessandria ed Asti, c’è un territorio che è Patrimonio dell’Unesco. Un territorio unico, tutelato, per la sua conformazione e per la sua specificità, tra colline e vigneti, borghi e luoghi di spiritualità. Ma il Monferrato è anche un territorio che ha voglia di raccontarsi e farsi conoscere, attraverso le sue eccellenze che sono soprattutto enologiche.

Se il Barbera è senza dubbio un simbolo e tra i vitigni più identitari di tutto il Monferrato, non si può comunque dimenticare che, fin dai tempi antichi, nell’area vengono coltivati anche altri e numerosi vitigni autoctoni di assoluto prestigio e che concorrono a creare quella biodiversità che contraddistingue il territorio.

LEGGI ANCHE: Il Consorzio Barbera D’Asti e Vini del Monferrato pioniere del progetto AGEBA

Da oltre 70 anni le eccellenze vitivinicole del Monferrato sono promosse e tutelate dal Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato. Dal 1946 (quando si chiamava Consorzio per la difesa dei vini tipici Barbera d’Asti e Freisa d’Asti) ad oggi si è passati da 7 a 404 aziende consorziate per 13 denominazioni attualmente rappresentate.

“Da questo nasce l’idea di Monferrato Identity, un legame tra vino e area produttiva che è indissolubile e che deve essere rappresentato e sostenuto – spiega Filippo Mobrici, Vicepresidente del Consorzio – .Rappresentiamo un territorio ricco di risorse che devono essere valorizzate: cultura, tradizioni contadine centenarie, una cucina ricca di prodotti tipici, una realtà enologica sfaccettata ma unita creano l’identità del Monferrato. Il nostro impegno, la nostra responsabilità è dare voce a tutto questo”.

© Riproduzione riservata