Il sorriso che fa rumore di Marisa Leo, la 39enne di Salemi uccisa lo scorso 6 settembre dal padre della sua bambina, continua a vivere con l’associazione “Marisa Leo Onlus”.

Responsabile marketing e comunicazione nel settore vitivinicolo, Donna del Vino SiciliaMarisa Leo, donna solare, colta, instancabile nel suo quotidiano impegno a condividere la cultura del rispetto, continua ad esserci con la Onlus a lei dedicata. Lunedì 19 febbraio alle 18,00 al Teatro Sollima a Marsala, si alzerà il sipario sugli scopi e gli obiettivi della “Marisa Leo Onlus” che saranno declinati, tra immagini, parole e testimonianze, dagli attori Giuliano RutaFederica Gumina e dalla consulente strategica Samantha Di Laura, vicepresidente della Onlus. Conduce la serata, Veronica Laguardia, comunicatrice del vino e titolare dell’agenzia Cru Vision.

LEGGI ANCHE: L’Associazione Donne del vino Sicilia presenta il nuovo inizio di “DXD Calici di vita”

«La grandezza di una persona si misura da quanto riesce a cambiare in meglio la vita delle persone che incontra sul proprio cammino», le parole-guida di Marisa Leo che inspirano la mission dell’associazione che ha anche tra i suoi obiettivi, il sostegno economico alle fasce deboli, in particolare i bambini, colpiti dalla violenza di genere.

Presidente della “Marisa Leo Onlus” , la signora Antonina Cammarata (mamma di Marisa). Vicepresidente Samantha Di Laura (la Fata Madrina), membri fondatori del direttivo Mattia Filippi (Uva Sapiens), Federica Fina e Giovanna CarusoDino Taschetta per Colomba Bianca e Roberta Urso per le Donne del Vino.

© Riproduzione riservata