Naturalmente Sottosopra

Ritorna Naturalmente Sottosopra, una giornata dedicata al vino naturale alle sue numerose e interessanti storie.

Il 24 giugno dalle ore 16:00 alle 21:30 a Castelfranco Veneto (TV), calice alla mano, i partecipanti potranno assaggiare i tanti vini proposti e conoscere le storie e le idee che stanno dietro alle bottiglie, direttamente da chi le produce. La scelta di dedicare una giornata ai vini naturali segue il riuscito esperimento del 2022: una piccola festa che ha accompagnato uno degli appuntamenti della scorsa manifestazione. 

L’attenzione di Sottosopra per questi vini deriva però dal fatto che la loro produzione è più sostenibile, distaccandosi da quella convenzionale, industrializzata e standardizzata. I vini definiti naturali sono infatti prodotti con uve di agricoltura biologica o biodinamica, raccolte a mano, e sulle quali non sono stati usati pesticidi. La fermentazione è spontanea, senza aggiunta di lieviti o enzimi, zuccheri e mosti concentrati. Il vino non subisce nessun aggiustamento di acidità, né altre addizioni. Molti vini naturali vengono anche prodotti senza nessuna aggiunta di solfiti e tutti, in ogni caso, ne limitano l’uso. Per chi produce vino naturale il rispetto della natura, il rapporto con il territorio e la sostenibilità vengono prima di tutto il resto: una visione che si riflette nei valori di Sottosopra.

LEGGI ANCHE: Vi.Na.Ri., le voci del vino “naturale” insieme a Milano 

A Castelfranco, il 24 giugno, più di 20 produttori già confermati stapperanno le loro creazioni. I biglietti per accedere alla degustazione di Naturalmente Sottosopra, al costo di 15 euro, si trovano in vendita esclusivamente online sul sito Eventbrite. Maggiori informazioni sui vignaioli presenti saranno fornite nelle prossime settimane tramite gli account social di Sottosopra 

Protagonisti dell’evento non saranno però solo i vini: grazie allo spazio di dialogo del “banco dell’oste” il palinsesto di Naturalmente Sottosopra verrà arricchito da talk e presentazioni legate all’ambiente, al territorio e ai suoi frutti, con tanti ospiti tutti da scoprire. Questi e altri momenti saranno aperti e accessibili gratuitamente fino alle 24:00. Uno tra tutti, in serata: la performance del duo electro-groove Tiger & Woods, nome del progetto musicale avviato nel 2008 dai produttori Marco Passarani e Valerio Del Prete.

Il festival castellano chiuderà poi idealmente l’estate nel weekend dell’1, 2 e 3 settembre con dialoghi, musica e riflessioni. “Riflessione” è infatti proprio il tema scelto per l’evento: un invito a guardarsi dentro e a riflettersi negli altri. Anche quest’anno l’obiettivo della manifestazione sarà creare aggregazione e tessere collaborazioni con le realtà del territorio intorno a temi legati a sostenibilità e rigenerazione. Oltre a tanti artisti, intellettuali e attivisti che animeranno la tre giorni di settembre, il festival ospiterà come sempre laboratori e attività partecipative per giovani e adulti.

© Riproduzione riservata