Tenuta Stoccatello, l’azienda siciliana della Valle del Belice di Renzo Barbera ha presentato i suoi vini ed una nuova etichetta.

Già nel 2014 mi aveva sorpreso positivamente il Grillo Animi di Stoccatello, il primo vino prodotto da Renzo Barbera, tanto da averne scritto tra i migliori assaggiati al Vinitaly di allora. Tenuta Stoccatello è il nome della sua azienda, deriva dalla contrada del territorio di Menfi (Ag) dove su terreno calcareo ad un’altitudine di circa 250 metri sul livello del mare sono coltivate le uve Grillo e Nero d’Avola dalle quali derivano i vini Anìmi e ad Avvocà.

Novità rilevante è che oggi Renzo Barbera ha esteso il fronte aziendale nella parte orientale della Sicilia, ha investito su vulcano etneo e da un piccolo vigneto di Nerello Mascalese ha ottenuto in biologico lEtna DOC Rosato che ha presentato in anteprima all’incontro con la stampa.

Renzo Barbera durante il tasting

I tasting dei vini Tenuta Stoccatello:

Animi Grillo DOC Sicilia 2023
Questo Grillo al naso ed in bocca sprigiona sentori floreali di tiglio e acacia, fruttati di pesca bianca e agrumi ed ha adeguata componente erbacea. Dal sorso teso e nello stesso tempo pieno, sfuma di buona persistenza aromatica intensa.

Etna DOC Rosato 2023
Trendy sin dal colore rosa tenue, effonde sottile floreale di viola e rosa, fruttato di fragolina di bosco, melograno e fragola. Al sorso sfodera freschezza e tanta fragranza accompagnate da una buona dose di succosità ed una bella scia sapida.

Avvocà Nero d’Avola Doc Sicilia 2022
Il vitigno principe siciliano è affinato, oltre che in acciaio, tre mesi in barriques di secondo passaggio. Il suo dinamismo non delude le attese, ha olfatto di ciliegia e marasca, percezioni pepate e di erbe aromatiche. La bocca è marcata dal frutto, ha buona trama tannica ed ha finale fine.

© Riproduzione riservata