Siamo in piene Feste Natalizie e col cenone di San Silvestro alle porte e vi siete sempre domandati quali vini abbinare per i pranzi e le cene conviviali. Cominciamo con ordine.

Brindisi della vigilia. Se avete preparato delle tartine al salmone o un antipasto di pesce, vi consiglio un buon bianco, sapido e ricco in acidità per mantenere la bocca pulita senza appesantire troppo. Consiglierei un Sauvignon del Collio o un Gavi.

Cenone della vigilia. Sia se a base di pesce sia di carne tosta il suggerimento è quello di abbinare uno spumante, quindi un ottimo Alta Langa o altro spumante metodo classico che con la sua effervescenza, aiuta a pulire la bocca anche dalle pietanze più unte.

Pranzo di Natale. In genere le pietanze più diffuse sono lasagne, tortellini, cappone. Abbinate un Freisa secco o un Grignolino o un Barbera d’Asti Superiore giovane. Avrete nel bicchiere un vino rosso, ricco di profumi, un po’ tannico che accompagnerà egregiamente tutte le portate.

Fine pasto. Ai dolci delle feste: pandoro, panettone, torrone e specialità varie ritengo che bisogna seguire la regola dolce con dolce anche se uno è libero di degustare quello che vuole, ma mai un vino tannico o uno spumante brut. Personalmente vorrei consigliare seguendo la regola classica un bel Moscato bianco Docg con i panettoni e i pandoro con o senza canditi o con altri gusti.

Il Moscato bianco con la sua spuma leggera e soffice con richiami di uva, miele, pesca gialla, tiglio e arancia. quindi fragrante e fruttato viene prodotto in autoclave con il metodo Martinotti ed è l’aromatico più venduto al mondo; oggi si ha anche la versione Moscato secco.

Dobbiamo considerare che ci sono altri vini adatti ai dessert, vini passiti più strutturati e alcolici anche con un più lungo affinamento vedi Passito di Pantelleria, Malvasia di Casorzo o delle Lipari, Vin Santo, Moscato di Scanzo che si accompagnano sia con i dolci sia con i formaggi erborinati.

A questo punto vi auguro per festeggiare la fine del 2021 di stappare una buona bottiglia italiana e che l’anno Nuovo sia pieno di gioia, opportunità e serenità, possibilmente lontani dal covid.

© Riproduzione riservata