#image_title

Red Bolla, New Bonarda è il nuovo e interessante progetto di comunicazione dedicato a una delle Denominazioni storiche e contemporanee dell’Oltrepò Pavese: la Bonarda Doc.

La campagna studiata, curata e pianificata da ASB\comunicazione è il frutto di un lungo progetto di studio e di individuazione di target e di tipologia di comunicazione, un lavoro di squadra coordinato dal direttore del Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese Carlo Veronese insieme con l’area comunicazione e un gruppo di produttori, in rappresentanza della Doc, che hanno condiviso informazioni, studio, posizionamento e creatività.

La campagna, scattata sui social, adesso conquista Milano e si sviluppa con la sua adv sulle principali testate quotidiane e periodiche selezionate per centrare il target condiviso: “Agisce principalmente su due target che, seppur anagraficamente distanti, sono necessari per avere una pervasività su tutto il territorio di Milano – dice Cristina Pasini socia di ASB\comunicazione  -. Parliamo di uomini e donne, in una fascia che va dai 25 e 45; consumano per socializzazione, sono catalizzati dalla comunicazione attorno ad un prodotto. Conoscono la Bonarda solo tangenzialmente. E parliamo di uomini e donne, in una fascia che va dai 45 e 65 anni. Questo target beve vino perché ne è interessato (per hobby, passione o anche solo per apprezzamento del bere bene)”.

LEGGI ANCHE: Milano Wine Week: Oltrepò Pavese nei radar del “Quality-Wine”

L’intento è quello di colpire l’attenzione del target consumatore, parlando la sua lingua con messaggi chiari, diretti, inequivocabili e con un filo di ironia. A Milano scatta in questi giorni anche una vera e propria “city domination”, trasversale all’età, che unisce i due target focus e si esibisce ad entrambi per conquistarli, con la brandizzazione del tram linea 14 “Il Sirietto” e con l’occupazione di una spazio urbano e di luoghi di transito che cattura i passanti di target diversi. È una strategia di comunicazione che vuole interagire dinamicamente con il pubblico andando a proporre contenuti che possono variare in funzione dell’orario (e del target).

Parallelamente scatterà una campagna influencer capace di veicolare il racconto della Bonarda Doc nella sua quotidianità.

© Riproduzione riservata