Rudy Travagli ph cred Aromi.group

Un riconoscimento speciale che premia il lavoro e la dedizione dell’intero gruppo e che corona un percorso straordinario intrapreso da Rudy Travagli, oggi premiato come Maître dell’Anno in Italia da 50 Top Italy.

In occasione del Gran Galà della Cucina Italiana di 50 Top Italy, la cerimonia di premiazione dedicata ai migliori ristoranti italiani dentro e fuori i confini nazionali, Rudy Travagli è stato insignito del titolo Maître dell’Anno 2024 – Goeldlin Award. Un premio speciale per il “padrone di casa” di Enoteca La Torre Villa Laetitia, il ristorante romano che vanta due Stelle Michelin e Tre Forchette del Gambero Rosse e che va a coronare oltre dieci anni di instancabile attività all’interno di un gruppo che da tempo rappresenta uno dei brand top level dell’alta cucina Made in Italy.

Un traguardo davvero importante – dichiara Rudy Travagli, sommelier e maître di Enoteca La Torre Villa Laetitia – che mi riempie di orgoglio e che condivido con tutto il gruppo con il quale in questi anni abbiamo vissuto uno straordinario percorso di crescita. Un premio che racchiude in sé tante sfaccettature: il lavoro in sala con Alessandro Nocera e tutta la squadra, la passione nel creare una cantina di alto livello e il rapporto quasi simbiotico con la cucina e in particolare con lo chef Domenico Stile, partner straordinario sia dal punto di vista professionale che da quello umano”.

LEGGI ANCHE: Gran Galà della Cucina Italiana di 50 Top Italy: svelati i migliori ristoranti nel mondo per il 2024

Romagnolo doc, classe ’79, Rudy Travagli entra a far parte del team Enoteca La Torre nel 2013, diventandone sin da subito un imprescindibile punto di riferimento. Da Enoteca La Torre Villa Laetitia alle altre situazioni capitoline che vedono il gruppo protagonista nei roof di Rinascente Piazza Fiume e Rinascente Tritone, fino a Enoteca La Torre Prati, dalle attività legate al catering (tra le ultime il successo ottenuto nell’ultima Ryder Cup) al beach club “La Dogana” di Capalbio, Rudy fa del mix tra qualità del servizio di sala, passione per il settore enologico e perfetta coesione con la cucina il suo essere un manager del vino a 360°.

“Siamo davvero soddisfatti che il titolo Maître dell’Anno di 50 Top Italy, guida tra le più importanti del settore, sia andato a Rudy – sottolineano Silvia Sperdutie Michele Pepponi, al timone di Enoteca La Torre Group – È un premio che riconosce il suo talento e la sua professionalità e che, allo stesso tempo, testimonia la valenza di tutto il nostro team e che ci stimola a fare sempre meglio per mantenere quegli standard di qualità che sono nel dna del nostro gruppo”.

© Riproduzione riservata