Tenuta Mazzolino Francesca Seralvo

Tenuta Mazzolino, la Cantina di Corvino San Quirico conferma la propria presenza a BolognaFiere dal 25 al 27 febbraio 2024, diventando così una delle protagoniste della kermesse.

La realtà enoica d’eccellenza dell’Oltrepò Pavese ancora una volta è tra i protagonisti di Slow Wine Fair , la manifestazione – organizzata da BolognaFiere con la direzione artistica di Slow Food – e dedicata al vino buono, pulito e giusto. L’agenda 2024 si arricchisce di masterclass, convegni, presentazioni e momenti di dialogo e confronto sulle principali tematiche legate al mondo vitivinicolo. Si conferma il place to be per le aziende che hanno fatto della filosofia “slow” il proprio modo di essere e di lavorare. Come Tenuta Mazzolino, realtà enoica nel cuore dell’Oltrepò pavese, biologica nei fatti, green e sostenibile nel cuore e nella testa con scelte in vigna e non solo che confermano questa attitude.

“È un contesto in cui ci sentiamo a casa“, afferma Francesca Seralvo, alla guida della squadra di lavoro di Tenuta Mazzolino, interprete di un importante progetto di valorizzazione del territorio, di rispetto della natura, dei suoi tempi e delle sue risorse . “Siamo presenti dalla sua prima edizione e siamo davvero felici di confermare la nostra fiducia e tornare anche quest’anno. Slow Wine Fair rispecchia la nostra filosofia di fare vino in modo “buono, pulito e giusto”.  È quindi per noi il luogo ideale dove far degustare alcune delle nostre referenze e dialogare e confrontarci con pubblico interessato, che ha voglia di ascoltare e di cercare di capire senza pregiudizi. La filosofia di Slow Wine è la nostra, quindi c’è una buona sinergia di partenza”.

LEGGI ANCHE: Slow Wine Fair 2024: dove la viticoltura è buon esempio per una nuova agricoltura

Un’occasione e un contesto perfetto dove raccontarsi e raccontare i vini della Tenuta Mazzolino. Dal loro cavallo di razza, il Noir – un Pinot nero autorevole, ma mai austero – che è la storia della tenuta al Blanc, 100% Chardonnay, dal profilo elegante, morbido e che ha anche ricevuto il premio Slow Wine per la sua luminosità eccezionale, trama cristallina, un uso del legno magistrale e bocca sussurrata, tanto da essere annoverabile tra i più grandi bianchi italiani. All’assaggio anche il Terrazze e il Terrazze Alte fratelli minore del Noir, profondi e dinamici, il secondo – nome omen – ottenuto vinificando separatamente uve provenienti dalla parte alta delle vigne del Terrazze. E lo Spumante Rosé è il Cruasè, che porta nel nome la sua essenza, la crasi tra Cru e Rosé.

Per gli amanti dei bianchi oltre al Blanc sarà possibile degustare il Blanc de Blancs uno spumante 100% Chardonnay, intenso, ricco e molto fresco, profuma di frutta gialla, fiori, agrumi e pan brioche e approfondire anche la conoscenza del Camarà, il vino che finisce in 10 minuti, come amano definirlo: 100% Chardonnay, un bianco fresco, elegante e armonico, morbido e sapido.

Slow Wine Fair di Bologna è l’occasione per conoscere quasi l’intera gamma di Tenuta Mazzolino, espressione perfetta e fedele della filosofia Slow Wine. “ Ma è anche l’opportunità per dialogare con noi, con chi il vino lo fa e può anche raccontare le scelte fatte in vigna e in cantina, approfondire progetti in atto, ma anche futuri che si muovono sempre più verso una dimensione green“, conclude Seralvo.

Tenuta Mazzolino sarà allo Stand G 33 – Pad 20

© Riproduzione riservata