Il 21 marzo riaprirà Borgo Scopeto Wine & Country Relais, luogo unico e incantevole tra vigneti, cantine e buon cibo.

Tra le colline del Chianti Classico a Castelnuovo Berardenga, un lungo viale di cipressi conduce a un borgo immerso nel verde in cui il tempo si è fermato. Borgo Scopeto Wine & Country Relais hotel 5 stelle, è un luogo adatto a vivere un’esperienza toscana a 360° che propone, per questa nuova stagione, diverse esperienze tailor made caratterizzate dalla toscanaterapia, la filosofia territoriale promosso e rappresentata da Borgo Scopeto Wine & Country Relais. Le novità della stagione 2024 toccano tutti i settori più importanti della struttura.

L’ offerta gastronomica e vinicola rappresentano il fulcro della proposta di Borgo Scopeto Wine & Country Relais, con il nuovo concept del ristorante La Tinaia, contemporary comfort cuisine, guidato dallo Chef Pietro Fortunati, che da vita quotidianamente ad un percorso in continuo divenire che avanza metodico con una cucina che esalta la materia prima toscana legandosi sempre di più alla tradizione. L’inserimento nel menù di una sezione dedicata alla brace sia di carne che di pesce e lo “Chef table”, un tavolo conviviale disponibile a cena unicamente con la formula menù degustazione a discrezione dello Chef, contribuisce a creare un’atmosfera conviviale e rilassata ideale per le gite e per sentirsi a casa anche fuori da casa.

Per continuare con l’offerta culinaria, gli appuntamenti di gusto di Borgo Scopeto Wine & Country Relais come le cene a quattro mani, continuano anche questa stagione, portando in risalto sempre di più l’eccellenza territoriale e la filosofia di cucina di altri chef del territorio come Daniel Zeilinga, Chef del ristorante “Fàula” di Casa di Langa e Valeria Piccini chef del ristorante “Da Caino”, 2 stelle Michelin. Alcuni di questi appuntamenti di gusto saranno organizzati nell’orto dello chef, dove ci sarà la possibilità, su prenotazione, di vivere anche l’esperienza del ristorante la Tinaia accanto ai campi di lavanda e con una vista mozzafiato sulla Torre del Mangia di Siena. Oltre gli chef, una serie di appuntamenti e novità unirà Borgo Scopeto con piccole aziende del territorio che condividono con lo Chef Fortunati un percorso comune di gusto dedicato alla tradizione e ala ricchezza del territorio. Per addentrarsi nella toscanaterapia ancora di più il wine bar “La Cisterna” propone sia la possibilità di godersi un calice di vino accompagnato di prodotti locali intorno a un tavolo conviviale, sia l’organizzazione di attività didattiche dedicate al vino come la Wine hour, dove ogni giorno si potranno conoscere a rotazione 3 calici dei vini delle cantine della proprietà come Caparzo, Altesino, Doga delle Clavule e Borgo Scopeto, e le Masterclass con annate particolari

LEGGI ANCHE: Il Debutto del Trento Doc Riserva 2019 di Fulvio Benazzoli

Per quanto riguarda la parte wellness della SPA, la linea cosmetica già esistente derivata dai raccolti dei campi interni alla tenuta di lavanda ed elicriso, acquistabile presso la SPA e lo shop interno, si arricchisce di nuovi prodotti come l’acqua profumata alla lavanda, l’olio termico riscaldante all’elicriso, il siero post rasatura lenitivo alla lavanda e altre creme e scrub per il corpo.

Per quelli che preferiscono le esperienze outdoor e culturali, le proposte vanno dalle passeggiate in vigna con il loro sommelier alle visite esclusive ai palazzi storici di Siena e in contrada, che si aggiungono ad altre offerte e pacchetti speciali per alcune festività e stagioni.

Borgo Scopeto Wine & Country Relais continua a essere la destinazione perfetta per coloro che cercano un rifugio elegante ma allo stesso tempo rilassato, dove ogni dettaglio ti farà immergere in una Toscanateria che intreccia natura e gastronomia.

© Riproduzione riservata