Strepitoso successo dell’Italia al Concours Mondial de Bruxelles sezione vini Bianchi e Rossi, 15 vini hanno ottenuto la Gran Medaglia d’Oro, il piu grande numero tra tutti i paesi partecipanti.

Si è svolto in Messico nello stato messicano del Guanajuato e precisamente nella città di Leon nella splendida struttura del Poliforum che ha ospitato il grande evento con i tre giorni di degustazione la competizione vinicola più prestigiosa al mondo, che ha visto, nella sua sezione più grande riguardante i vini bianchi e rossi, riunirsi 350 degustatoti internazionali per valutare 7500 campioni.

Tra i vincitori delle prestigiose medaglie figurano etichette da tutto il mondo, sia di paesi storicamente votati alla qualità, sia di paesi emergenti. Solo l’1% dei vini in competizione ottengono la Gran Oro. L’Italia si aggiudica 15 Gran Medaglie d’Oro, 163 Oro e 202 Argento.

Toscana, Sicilia e Lombardia fiere dei propri risultati
Dei 1.203 vini italiani iscritti, ben 379 tornano a casa con una medaglia, 15 con la Gran Medaglia d’Oro, davvero un exploit se si considera che di tutti i vini premiati al CMB, meno dell’1% si aggiudica questo prestigioso riconoscimento. Anche il tasso di successo complessivo del Belpaese è notevole, con il 31% dei vini iscritti premiati. Ciò dimostra innegabilmente che la qualità dei vini italiani è in costante miglioramento.

Tra le principali regioni vinicole che hanno ricevuto il maggior numero di riconoscimenti, la Toscana è in testa con 65 medaglie. La Sicilia è tornata alla ribalta con 55 medaglie. Anche la Lombardia ha avuto successo impressionante, con il 61% dei vini premiati, comprese 2 rivelazioni nazionali!

– Il trofeo Rivelazione nazionale Vini Rossi va al Foja d’Or Riserva 2017 dell’Azienda vinicola Franzoni Bottivino.
– Il trofeo Rivelazione nazionale Vini Bianchi va al Marinele Bianco 2022 dell’Azienda agricola Sant’Egidio.

Anche il Trofeo Sylvain va all’Italia
Assegnato ogni anno al vino barricato con il punteggio più alto, quest’anni anche il Trofeo Sylvain va a un vino italiano, lo Starderi 2020 di Collina Serragrilli.

Scoprite tutte le Medaglie Gran Oro italiane qui

Rivelazioni internazionali
Il vino bianco con il punteggio più alto nel concorso di quest’anno è l’Issa Chardonnay Barrique 2022, un vino rumeno prodotto in Transilvania da Crama La Salina. Il vino rosso con il punteggio più alto proviene dall’Uruguay, il Balasto 2017, prodotto da Everest Wines and Spirits.

Novità: le rivelazioni “No Low”
Una delle novità di questa edizione 2024 è stata la creazione di premi per il miglior vino analcolico o poco alcolico, che sono andati rispettivamente a DIVIN – Sauvignon Blanc 0,0% 2022 in Francia e al vino “Lower alcohol” portoghese Lagosta di Enoport Wines.

Spagna, regina del biologico?
Per il secondo anno consecutivo, il vino biologico con il punteggio più alto proviene dalla Spagna: questa volta si tratta di un vino della Navarra, il Merlot Agricultura Biológica 2019 prodotto da Arínzano.

Cina e Messico si distinguono
Queste due nazioni in ascesa del mondo del vino dimostrano ancora una volta il loro dinamismo, cifre alla mano. Dei 663 vini iscritti dai produttori messicani, 152 sono stati premiati e ben 9 con Medaglie Gran Oro – un record! Tra i vini presentati dalla Cina, il 40% è tornato a casa con una medaglia, tra cui 6 Medaglie Gran Oro e 83 Medaglie d’Oro!

Tutti i risultati

Tutti i vini in concorso sono stati degustati rigorosamente alla cieca dalle commissioni, i 350 giudici mondiali
sono stati accuratamente selezionati provenienti da diversi settori (buyer, giornalisti, enologi, sommelier) in rappresentanza di 45 nazionalità. Da notare che meno del 30% dei vini iscritti viene premiato.
La prossima sessione di Vini rossi e bianchi del Concours Mondial de Bruxelles tornerà dopo 7 anni nel continente asiatico, si svolgerà in Cina a Yinchuan, in Ningxia.
Le medaglie italiane saranno presentate e degustate il prossimo 7 ottobre a Roma durante la cerimonia di premiazione che si svolgerà a Palazzo Valentini con il patrocinio di Città Metropolitana Comune di Roma. In questa occasione, i produttori presenteranno a tutti gli operatori del settore i loro vini premiati nel 2024 nelle diverse sessioni rosé, rossi e bianchi, effervescenti e sauvignon.
I vincitori saranno premiati anche in occasione di un evento B2C a Milano, il 26 e 27 ottobre.

© Riproduzione riservata