Notizia incredibile dal concorso Gilbert & Gaillard: un vino da 2 euro viene travasato in un’altra bottiglia e vince la medaglia d’oro.

Sicuramente gli organizzatori del Gilbert & Gaillard International Wine Competition di Hong Kong non hanno fatto una grande figura. Durante l’ultima edizione è successo qualcosa di veramente assurdo: la trasmissione belga “On n’est pas des pigeons”, programma dell’emittente RTBF ha escogitato uno scherzo dai risvolti incredibili, acquistando per € 2.50 una bottiglia tra le più economiche e scadenti dalla catena di supermercati Delhaize, un vino di bassissima qualità prodotto da vinacce pressate cui viene aggiunto zucchero e acqua.

Successivamente il contenuto è stato travasato in un’altra bottiglia costruita ad hoc con un’etichetta finta con il nome di una cantina inesistente denominata “Le Château Colombier”. Il procedimento per partecipare al concorso era abbastanza semplice: occorreva inviare il vino tramite pacco espresso e pagare una quota di partecipazione di 50 euro. La scelta del concorso Gilbert et Gaillard è stata fatta perché distribuiscono medaglie ogni tre mesi. Infine occorreva fare un ultimo controllo: analizzare il vino in un laboratorio e provvedere a indicare caratteristiche quali livello di alcol e zucchero, un’analisi che costa non più di 20 euro. Ma anche qui si può alterare il risultato inviando ciò che si voleva.

LEGGI ANCHE: Coldiretti al Vinitaly: vino con zucchero o senza alcol, non può essere chiamato vino

La cosa assurda è che lo “Château Colombier” ha portato a casa un’incredibile medaglia d’oro e secondo i giudici è stato reputato un vino di ottimo livello. Ecco, infatti, come è stato descritto dalla commissione:

Colore rosso granato brillante. Naso timido che combina frutta a nocciolo, ribes, rovere discreto. Palato soave, nervoso e ricco, con profumi giovani e puliti che promettono una bella complessità. Evoluzione su spezie fini e un tocco di fuliggine. Molto interessante“.

© Riproduzione riservata