Sandro Boscaini

Masi Agricola ha dato il via da qualche giorno alla vendemmia 2023 nei propri vigneti nelle Venezie e in Toscana. Nel frattempo si prepara per la grande “Festa della Vendemmia” targata Masi Wine Experience.

Le note dal vigneto del Gruppo Tecnico Masi registrano per l’annata 2023 l’andamento generale riscontrabile nel nord e centro Italia: inverno mite e poco piovoso, primavera con temperature sopra la media fino a maggio, mese che registra precipitazioni particolarmente importanti, conseguentemente la ripresa vegetativa è risultata anticipata di 5-10 giorni rispetto al 2022.

La forte instabilità meteo della tarda primavera/inizio estate ha prima riassorbito l’anticipo fenologico, accumulando poi un leggero ritardo. Il lungo periodo di piogge estive ha contribuito a uno sviluppo rigoglioso della parte vegetativa e del frutto, favorendo però attacchi fungini e il mal dell’esca sulle varietà più sensibili. In contemporanea grandinate importanti hanno colpito anche vasti areali. Le anomale temperature di agosto hanno rallentato l’attività metabolica della vite, già compromessa nei vigneti colpiti da grandine; pertanto, si registra in generale un ritardo circa 6/7 giorni di maturazione rispetto al 2022.

LEGGI ANCHE: Masi Agricola rappresenta l’Italia all’interno del Consorzio Internazionale di Imprese dell’OIV 

Vendemmia

“Nelle operazioni di vinificazione sarà, quest’anno più che mai, richiesto un impegno congiunto dei viticoltori e dei winemakers per far fronte a difficoltà e anomalie. La scelta vendemmiale sarà estremamente importante e in cantina si dovrà tener conto delle differenti condizioni delle uve” commenta Sandro Boscaini, Presidente di Masi conosciuto come “Mister Amarone”. “Masi è specialista nell’Amarone e nei vini d’Appassimento: è una grande fortuna che sino ad ora la Valpolicella Classica sia rimasta un’isola felice anche dal punto di vista meteorologico.Auspico quindi che il periodo vendemmiale continui in maniera regolare e tranquilla.

Masi anche quest’anno si prepara a celebrare la raccolta delle uve con un evento firmato Masi Wine Experience. Con la “Festa della Vendemmia” il 15 settembre, Masi Tenuta Canova a Lazise del Garda aprirà le porte agli appassionati che desiderano vivere in prima persona l’esperienza della vendemmia, condividendo questa antica arte con gli agronomi e gli enologi del Gruppo Tecnico Masi. Completeranno l’esperienza la visita del fruttaio per l’appassimento, delle cantine e del Masi Wine Discovery Museum. Per coronare la giornata, una cena degustazione in cui il vino sarà protagonista anche nel piatto.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni: +39 045 7580239 – canova@masi.it

© Riproduzione riservata