Al “Champagne & Sparkling Wine World Championships 2022”, il campionato mondiale delle bollicine creato da Tom Stevenson, ancora una volta accanto a rinomate Maison francesi si posiziona l’Italia con una nota cantina siciliana.

Champagne & Sparkilng Wine World Championships (CSWWC) è l’unico concorso internazionale di spumanti giudicato da specialisti di settore che oltre a degustare alla cieca è anche l’unico concorso dove le più grandi e note cantine partecipano mettendosi in gara.  Il CSWWC sostiene la provenienza e promuove i vini spumanti di classe mondiale di ogni regione come vini gastronomici per eccellenza consentendo la partecipazione di bottiglie non solo dal formato standard ma possono entrare in gara anche le Magnum. Dimostrazione che l’affinamento in bottiglie di varia capacità fa cambiare anche se di poco le caratteristiche organolettiche così da riuscire ad apprezzare il bouquet gusto-olfattivo nel suo complesso.

Quest’anno in occasione della cena di gala del CSWWC 2022 tenutasi il 3 novembre a Londra, Tom Stevenson ha conferito ai migliori produttori mondiali di Champagne e Metodo Classico i premi speciali Best in Class e gli ambitissimi Trophy suddivisi i 3 categorie: World Champion, National Champion, Regional Champion.

Tutte le medaglie d’oro del concorso sono state sottoposte ad una ulteriore selezione e assaggi per l’assegnazione dei premi speciali Best in Class e Trophy. In questa edizione sono stati assegnati un totale di 35 Trophy: 8 World Champions, 10 National Champions e 13 Regional Champions.

Per la Francia hanno gareggiato le più importanti Maison di Champagne: Barons de Rothschild, Charles Heidsieck, Mumm, Louis Roederer, Lanson, Moët & Chandon, Perrier-Jouët, Piper-Heidsieck, Ruinart, Taittinger, Veuve Clicquot, Pommery; per la Spagna il colosso Freixenet, per l’Italia F.lli Berlucchi, Ferrari, Guido Berlucchi, Rotari, Fontanafredda, Frescobaldi, per dirne alcuni e non poteva mancare la straordinaria partecipazione di una nota azienda siciliana G.Milazzo di Campobello di Licata (Ag) che dal 2020 ha deciso di mettersi in gioco riuscendo ad ottenere numerosi e prestigiosi riconoscimenti quali 2 medaglie d’Oro e 4 d’Argento, risultando l’unica maison dorata di quell’anno a sud dell’Emilia-Romagna.

LEGGI ANCHE: G.Milazzo, la cantina storica degli spumanti metodo classico siciliani

 
Giuseppe Lo Leggio, Giuseppina Milazzo e Saverio Lo Leggio

Anche nel 2022 la cantina più premiata in assoluto è risultata Ferrari con 11 oro e 3 Argento mentre, come l’anno scorso G.Milazzo è la seconda in Italia con 4 medaglie Oro e ben 24 Argento, risultando l’unico produttore di spumanti al di sotto dell’Emilia Romagna che partecipa con i suoi Lambrusco.

Riconoscimenti importanti per il Federico II 2003 Magnum, già vincitore della medaglia d’oro, insignito del titolo di Regional Champion 2022 come “Best in Class – Sicilian Brut Vintage” insieme al Federico II 2010 in Magnum all’interno della categoria “Best in Class – Sicilian Future Release”.

Ancora una volta un grande successo per un’azienda siciliana che da cinque generazioni prosegue nel segno della valorizzazione della tradizione vitivinicola territoriale grazie, all’impegno di Giuseppina Milazzo e Saverio Lo Leggio, uniti nella volontà di dare continuità ed evoluzione alla storica attività di famiglia.

© Riproduzione riservata