Con la classifica dei 100 migliori vini d’Italia James Suckling, uno dei critici più affermati a livello mondiale, chiude l’anno con tante sorprese inaspettate anche se ancora una volta a dominare come regione vitivinicola è la Toscana.

Anche se quest’anno la Toscana continua a dominare la lista, altre aree italiane si stanno facendo strada con molti vini di alta qualità provenienti da Piemonte, Sicilia, Alto Adige, Friuli ed Umbria.

“Quest’anno ci ha impressionato la diversità e la costanza qualitativa in bottiglia dei migliori nomi italiani– dichiara James Suckling-. È stato difficile seguire annate così straordinarie come il 2015 e il 2016. Ad esempio, nelle ultime degustazioni abbiamo trovato alcuni ottimi Brunello 2018, più equilibrati e freschi dei più ricchi e corposi 2017, ma i vini sono un passo indietro dai grandi anni 2015 e 2016”.

Complessivamente, James Suckling ha valutato più di 7.400 vini italiani sugli oltre 32.000 vini che ha degustato in totale quest’anno; è stato un record importante, frutto di un lungo viaggio in Italia dove ha potuto assaggiare numerose etichette.

LEGGI ANCHE: Alla scoperta dei Migliori Vini Italiani con Luca Maroni

La Toscana ma anche il Piemonte e l’Alto Adige sono le regioni vitivinicole più premiate e celebrate da Suckling; in particolare per quanto riguarda la Toscana siamo tra Firenze e Siena in un panorama collinoso ricco di storia e dalle caratteristiche uniche. La presenza di centri abitati arroccati in cima ai colli, le numerose piantagioni di olivi e vigne creano un paesaggio molto suggestivo. Dalla Toscana Centrale, il cuore storico della regione, derivano le eccellenze vitivinicole riconosciute a livello internazionale, con la predominanza assoluta del  SangioveseChianti Classico e tutte le sottozone del Chianti, l’area pratese con il Carmignano, l’area senese con il Brunello di Montalcino, il Vino Nobile di Montepulciano, la Vernaccia di San Gimignano e il territorio aretino dal Valdarno alla Valdichiana, rappresentano territori da sempre emblema della Toscana vitivinicola.

Alto Adige

Una buona metà dei vigneti in Trentino Alto Adige sono riservati all’uva bianca: Pinot Grigio, Gewürztraminer, Chardonnay, Pinot Bianco, sono tra i più apprezzati, ma si distinguono anche il Sauvignon, il Müller-Thurgau, il Sylvaner, il Kerner, il Riesling e il Veltliner. Freschi, minerali, morbidi, con la loro struttura e i loro profumi inconfondibili. Fino ad arrivare in Piemonte, prestigiosa regione vinicola dell’Italia, è quasi esclusivamente identificata con la produzione di grandi vini rossi. Innegabilmente il suo importante ruolo nello sviluppo della moderna enologia tanto da portare l’Italia ai vertici della produzione di alta qualità con un patrimonio ricco di vini e uve a bacca rossa, bianca e aromatiche.

Non mancano nella classifica vini provenienti dall’Umbria, in cui il settore vitivinicolo rappresenta una delle più importanti filiere del sistema agroalimentare regionale e dal Friuli, regione eclettica caratterizzata da zone differenti che danno vini dalle mille sfaccettature e dalla strepitosa qualità. Presenta aree collinari con terreni principalmente marnosi e pianeggianti con suoli sassosi argillosi; importante la presenza di vitigni come il pignolo, schioppettino per i rossi, tra i bianchi troviamo il friulano, verduzzo, glera, malvasia istriana e non mancano anche quelli internazionali come pinot bianco, pinot nero, chardonnay, merlot e tanti altri.

La Sicilia è presente in questa Top solo con vini rossi dell’Etna, a quanto pare a Suckling piacciono solamente i nerello mascalese e cappuccio, nemmeno il Carricante vitigno autoctono bianco del vulcano è apprezzato. Non ne parliamo affatto dei vini che hanno rappresentato, e continuano a rappresentare la storia enoica dell’isola: Nero D’Avola su tutti.

Tra i primi venti vini italiani troviamo:

1 Paolo Scavino Barolo Rocche dell’Annunziata Riserva 2016

2 Barone Ricasoli Chianti Classico Gran Selezione Ceniprimo 2019

3 Bertinga Toscana volta di Bertinga 2019

4 Duemani Syrah Costa Toscana Svizzera 2019

5 Foradori Teroldego vigneti delle Dolomiti Granato 2019

6 Luce della vite Toscana Luce 2019

7 Petrolo Trebbiano Toscana Bòggina 2020

8 Tua Rita Syrah Toscana per sempre 2020

9 Manincor Pinot Nero Alto Adige Mason di Mason 2019

10 Tenuta San Guido Bolgheri -Sassicaia 2019

11 Damilano Barolo Cannubi Riserva 1752 2015

12 Mazzei Toscana Siepi 2020

13 Fattoria Le Pupille Maremma Toscana Saffredi 2020

14 Marchesi Antinori Umbria Nibbio 2019

15 Masetto Toscana 2019

16 Foradori Manzoni Bianco Vigneti delle Dolomiti Fontanasanta 2021

17 Produttori del Barbaresco Barbaresco Riserva 2016

18 Pio Cesare Chardonnay Langhe Piodilei 2020

19 Le vigne di Zamò Merlot Friuli Colli Orientali Vigne Cinquant’anni 2019

20 Barone Ricasoli Chianti Classico Gran Selezione Roncicone 2019

© Riproduzione riservata