La Cité du Vin a Bordeaux è un capolavoro di architettura contemporanea interamente dedicato al vino. Un luogo dove immergersi nella cultura e nelle tradizioni legate a questo prezioso nettare, attraverso un percorso di scoperta multisensoriale.

Nata dalla Fondation pour la culture et les civilisations du vin, la Cité du Vin rappresenta l’emblema dell’integrazione del vino nel patrimonio culturale, gastronomico e paesaggistico della Francia. Un progetto ambizioso che si basa sulla valorizzazione di un sapere antico e di un territorio unico. Via Sensoria è il percorso di degustazione sensoriale che permette ai visitatori di vivere un’esperienza intima e coinvolgente. Un viaggio di un’ora attraverso le quattro stagioni, accompagnati da un anfitrione-sommelier.

L’edizione 2024 di Via Sensoria si arricchisce di nuovi elementi per rendere l’esperienza ancora più sensoriale. Dispositivi olfattivi diffondono profumi caratteristici di ogni stagione, mentre scenografie immersive e sedute tattili completano l’esperienza. La Cité du Vin non è solo un luogo di degustazione, ma anche un centro di cultura e di promozione del vino. Attraverso mostre, eventi e laboratori, la Fondazione si impegna a tutelare e trasmettere la conoscenza di questo patrimonio inestimabile.

LEGGI ANCHE: MEdoc, a Messina grande successo per Faro, Mamertino e Malvasia delle Lipari. Tutti i vini premiati

L’edificio della Cité du Vin è un capolavoro di architettura contemporanea, progettato per evocare la forma di una vite nodosa. Un simbolo che racchiude l’essenza del vino e del territorio di Bordeaux.

La Cité du Vin è un luogo imperdibile per gli amanti del vino e per tutti coloro che desiderano vivere un’esperienza unica e coinvolgente. Un viaggio alla scoperta di un patrimonio culturale e sensoriale di inestimabile valore.

© Riproduzione riservata