La siciliana Colomba Bianca di Mazara del Vallo (Tp), con i suoi 1800 ettari vitati in biologico, è tra le più interessanti cooperative vitivinicole sia in Italia che all’estero.

Fondata nel 1970, oggi conta circa 2480 soci, il totale dei vigneti gestiti è di 7500 ettari tra le province di Trapani, Palermo, Agrigento, Caltanissetta e Ragusa, con 6 cantine distribuite su tutto il territorio. I vigneti sono ubicati in zone che godono di una vasta diversità pedoclimatica, dalla zona costiera fino a un’altitudine di 600 metri sul livello del mare.

Ho assaggiato l’ultimo nato dei vini di Colomba Bianca, è un Nero D’avola ottenuto da uve lasciate sulle piante ad appassire e poi raccolte manualmente e vinificate in acciaio.
Passione Nero d’Avola 2020
Vino che piace, semplice ed immediato, dal naso pieno di frutta, mora, ciliegia, amarena, cacao e spezie dolci, bocca dalla morbidezza fruttata, con tannino levigato, e che sviluppa una gran bella persistenza.

© Riproduzione riservata